Privacy Policy Cookie Policy
top of page

Seconda gravidanza

Ecco perché sono più vicina a te di quanto pensi


"Non mi faccio fotografare perché non sono bella."


A marzo ho scoperto di essere in attesa del mio secondo bimbo.

Ti anticipo che non l'ho presa affatto bene.


Il mio primo bimbo compirà due anni a Luglio e va all'asilo da febbraio. Questa scelta è stata dovuta ad una mia necessità di riprendere in mano la mia vita e di tornare ad essere donna.


Non tutti quelli che ascoltano (o leggono) questi miei pensieri saranno d'accordo, ma poco importa.




HO VOLUTO LEONARDO CON TUTTA ME STESSA.


Ci abbiamo provato veramente tanto e non riuscivo a rimanere incinta. Un giorno però quel test ha finalmente mostrato la seconda linea. Quella di Leo è stata una gravidanza tutto sommato andata bene, a parte la questione parto (che oggi ti risparmio). E Leo è quel genere di bimbo intelligente, sensibile e pieno di vitalità che ti fa venire voglia di avere un secondo bimbo. Ma non subito.


Da libera professionista sarebbe stato faticoso continuare a lavorare, considerato che in questi due anni di vita di Leo non ho fatto altro che rinunciare a tutta me stessa. Non che me lo abbia imposto qualcuno, è stata una mia scelta oltre che un'incapacità di gestire casa, famiglia e lavoro contemporaneamente.

Figurati un hobby!



LA SECONDA GRAVIDANZA ERA VOLUTA, MA NON ADESSO.


Fiduciosi di avere più tempo, non abbiamo minimamente pensato alla possibilità di diventare genitori per la seconda volta.

Avevo ripreso con lo sport, Leo andava all'asilo la mattina e io avevo modo, tempo ed energie sufficienti per gestire tutto. Ma non è andata così per molto.

I primi tre mesi di gravidanza erano già passati "silenziosi", poi sono arrivati gli svenimenti per la pressione bassa, l'eccessivo gonfiore, la voglia di dormire sempre e costantemente, l'assenza di energie.



INIZIA IL QUINTO MESE CON LE CONTRAZIONI


Ora dirai che sono normali piccole contrazioni di preparazione. Invece no. Non mi faccio mancare mai nulla io, quindi a causa di uno sforzo per prendere Leo in braccio, ho avuto le mie prime vere contrazioni. Immagina che secondo il dottore sarei dovuta restare a letto almeno una settimana, io invece ho un bimbo piccolo e un lavoro e una famiglia. E oltretutto, se mi conosci già da tempo, sai quanto io ami stare ferma a letto senza fare nulla.

Secondo te, quanto sarei durata "sana di mente"?



"MA DOVE VUOI ANDARE A PARARE QUINDI?"


Voglio solo invitarti a riflettere su una cosa: anch'io mi sento goffa, gonfia, impacciata, brutta, piena di cellulite e tutto il resto.

Ma un giorno, quando tutta questa schifezza che tutti chiamano "la magia e la luce della gravidanza" sarà finita e quando saranno passati i dolori e gli strascichi di questo secondo cesareo che dovrò affrontare. o delle notti insonni per l'allattamento e i pianti del piccolo, resterà il ricordo di quanto io sia una donna incredibilmente perseverante, piena di voglia di fare e di gioia di vivere.




E resterà il ricordo di quanto si può essere belli e sensuali anche da ippopotami.

Oppure chiamali ormoni, giusto per ridere un po'.

Comments


bottom of page